slogan green design
slogan green design

perche’ dormire fa bene alla salute

5 Ott 2018 - Cultura e Filosofia

Dormire aiuta a vivere meglio: un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Un buon sonno ha infatti effetti benefici su mente e corpo: ci protegge da alcune malattie, migliora memoria e concentrazione, aiuta a dimagrire e non solo. Ma scopriamo di più.

Mente e corpo hanno bisogno di un buon riposo per affrontare al meglio la giornata. Il sonno ha infatti effetti benefici sul nostro organismo e ci aiuta a restare in salute: è indispensabile per mantenere un buon equilibrio psicofisico e per garantirsi la giusta dose di energie per affrontare gli impegni quotidiani. I benefici del sonno però non finiscono qui: dormire bene e per il giusto numero di ore, almeno 6 o 7 per notte, aiuterebbe a tenere lontane alcune malattie degenerative come l’Alzheimer, aumenta la produttività, migliora la memoria, diminuisce il senso di fame, fa bene alla pelle e non solo. Ma scopriamo cosa accade mentre dormiamo e quali sono i benefici che il sonno apporta al nostro organismo.

 

Cosa accade mentre dormiamo?
Uno studio condotto dalla biologa danese Maiken Nedergaard, e pubblicato sulla rivista Science, ha rivelato che uno dei compiti principali del sonno è fare “pulizia”, eliminando scorie e spazzatura dalla mente. Il nostro cervello, durante le ore di riposo, svolge lo stesso compito che il sistema linfatico compie con i muscoli, eliminando l’acido lattico prodotto dagli sforzi fisici. Quindi, così come i muscoli sotto sforzo producono tossine, allo stesso modo il cervello, durante le ore di veglia, accumula informazioni inutili, tutta “spazzatura” che non riusciamo a smaltire da svegli. Durante il sonno invece i fluidi addetti alla “pulizia” del cervello agiscono al massimo della loro efficienza eliminando anche delle particolari proteine, le beta-amiloidi e tau, che sono responsabili dell’Alzheimer.

 

Perché dormire fa bene
Il sonno svolgerebbe quindi un fondamentale lavoro di pulizia che ci permette di non sovraccaricare il cervello con la marea di informazioni accumulate durante il giorno. Mentre dormiamo i ricordi da mantenere vengono trasferiti dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine e le connessione fra le cellule celebrali, le sinapsi, vengono risistemate, tutto a vantaggio dei processi di apprendimento. Il sonno migliora la memoria e ci aiuta a rinforzare le connessioni utili, quelle da consolidare, lasciando spazio per le nuove informazioni del giorno dopo. Ciò spiega perché dopo una notte insonne abbiamo difficoltà di concentrazione, e non riusciamo a memorizzare nuovi dati. I vantaggi del sonno però non finiscono qui, sono tanti infatti i benefici che il riposo notturno apporta al nostro organismo.

Benefici del sonno per mente e corpo
Durante la notte il nostro cervello, oltre a consolidare le informazioni utili, riorganizza i ricordi, in modo da poterli utilizzare al meglio. Durante la giornata ciò ci aiuta a migliorare la produttività: aumenta la concentrazione con benefici anche sulla creatività. Siamo inoltre più pronti a risolvere le problematiche che si presentano alla nostra mente, migliorando così le nostre performance lavorative o di studio. Dormire fa anche bene alla memoria: sia un proficuo sonno notturno, che una pennichella pomeridiana, migliorano le capacità mnemoniche.

 

Dormire aiuta a vivere più a lungo e fa bene al cuore: il sonno notturno, soprattutto quando è regolare e senza interruzioni, è un ottimo alleato per il nostro benessere. Il tempo perfetto da dedicare al riposo dovrebbe essere di circa 7 ore per notte: secondo uno studio pubblicato sullo Sleep Medicine, infatti, le persone che dormono troppo poco, hanno una durata di vita inferiore. Riposare bene, inoltre, apporta benefici al sistema cardiovascolare: chi soffre d’insonnia corre maggiori rischi di infarto, circa il triplo rispetto a chi riposa bene.

 

Il riposo notturno aumenta le difese immunitarie: chi dorme poco ha alti livelli di proteine infiammatorie nel sangue. Le infiammazioni sono la causa principale di alcune malattie come diabete e artrite inoltre, riposare poco e male, può causare frequenti mal di testa e ipertensione. Dormire il giusto numero di ore ci aiuterebbe a contrastare e prevenire molte patologie, in quanto aiuta ad aumentare le difese immunitarie, oltre a curare il dolore, rivelandosi benefico in caso di fibromialgie, artrosi o mal di schiena. Inoltre il riposo aiuterebbe a rispondere meglio alle terapie, di qualunque tipo.

 

Mentre dormiamo, il nostro corpo produce leptina, un ormone che aumenta il senso di sazietà e che ci aiuta a controllare anche la fame nervosa durante il giorno: il buon riposo ci aiuterebbe quindi anche a dimagrire. La mancanza di sonno invece ci spinge a mangiare di più prediligendo il cibo spazzatura con conseguente aumento di peso, rallentamento del metabolismo e invecchiamento fisico precoce. Il buon sonno ristoratore può essere considerato anche un elisir di lunga vita, soprattutto per la pelle: dormire dalle 7 alle 8 ore per notte aiuta a ridurre le rughe e le occhiaie e dona alla cute un colorito più luminoso: mentre dormiamo, infatti, la pelle si rigenera grazie anche all’aumento della produzione di collagene.

 

(da: DonnaFanPage https://donna.fanpage.it/benefici-del-sonno-ecco-perche-dormire-fa-bene-alla-salute/)